Seguici su
Cerca

Descrizione

Risale al XVII secolo e fu dedicata a San Lorenzo. Si può considerare un bel esempio del tipico, modesto e dignitoso, barocco piemontese. La facciata in cotto si risolve a due piani sovrapposti. Leggermente in curva, presenta due lesene ai lati che vengono poi coronate da un cornicione sempre in cotto, sapientemente ondulato. Il portale è semplice e a lieve sporgenza. Finestra superiore ovale con cornice bianca modulata. Il campanile, nella parte inferiore, è precedente alla chiesa (si presume che costituisse parte del torrione a lato di uno degli ingressi che si aprivano nelle mura che circondavano il castello). La parte superiore, in mattoni, è del periodo della chiesa. L'interno, pure barocco, è stato restaurato recentemente. Di notevole pregio sono: i piccoli tabernacoli di stucco, di ottima fattura (due sono andati purtroppo distrutti nel restauro), il crocifisso ligneo, le pitture dei quattro evangelisti del Morgari, paramenti sacri del '700, due reliquari, quattro calici (1700-1800), tele del '600, '700, '900. Notevoli sono gli stucchi del '700 nella cappella di Sant'Antonio (era la cappella funeraria dei castellani, poi trasformata durante la costruzione della chiesa) ed ovali con pitture a soggetti francescani.

Parroco: Don Valfrè Stefano

Descrizione

La Chiesa Parrocchiale



Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri